Transizione digitale ed ecologica delle PMI con vocazione internazionale

A chi si rivolge

PMI con sede legale in Italia costituite in forma di società di capitali, che abbiano depositato almeno due bilanci relativi a due esercizi completi, con fatturato estero, la cui media degli ultimi due esercizi sia almeno il 20% del fatturato aziendale totale, oppure pari ad almeno il 10% del fatturato aziendale dell’ultimo bilancio depositato.

Vantaggi

Finanziamento concesso al tasso agevolato del 10% del tasso di riferimento comunitario, di importo pari al 100% del programma ammissibile e comunque per un importo massimo finanziabile di 300.000,00 EURO che non può comunque superare il 25% dei ricavi medi risultanti dagli ultimi due bilanci approvati e depositati.

É possibile ottenere a fondo perduto fino al 25% del finanziamento concesso. Inoltre, per le PMI con sede operativa da almeno 6 mesi, in una regione del Sud Italia (Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, molise, Puglia, Sardegna e Sicilia), si può richiedere una quota di co-finanziamento a fondo perduto del 40%.

L’esposizione complessiva del Richiedente verso il fondo 394/81 non potrà essere superiore al 50% dei ricavi medi degli ultimi due bilanci.Su richiesta dell’azienda proponente è prevista l’esenzione dalla prestazione di garanzie per le istanze di finanziamento.